Gio. Mag 30th, 2024

Oggi, presso Palazzo Wedekind a Roma, si è conclusa la firma dell’atto di vendita di 120 appartamenti di proprietà dell’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale (INPS) a favore di Roma Capitale, per un importo totale di 15,6 milioni di euro. Questi alloggi sono distribuiti in tre diverse zone della città: 68 unità immobiliari nel quartiere Tuscolano-Don Bosco, 48 unità immobiliari nel quartiere Torrino e 4 unità immobiliari nella zona Magliana.

Redazione

L’atto di compravendita è stato formalizzato dai Direttori del Patrimonio delle due Amministrazioni coinvolte: Ferdinando Montaldi, per l’INPS, e Tommaso Antonucci, per Roma Capitale. La conclusione di questa operazione segna l’inizio di ulteriori collaborazioni tra gli Uffici dell’INPS e di Roma Capitale, che intendono valutare possibili iniziative congiunte per far fronte all’emergenza abitativa nella Capitale.

Tra le attività progettuali future, si prevede la valutazione di una nuova cessione di appartamenti liberi, che contribuirà ad affrontare la sempre più pressante questione abitativa a Roma. Inoltre, sarà oggetto di studio l’analisi dei terreni di proprietà dell’INPS presenti nel territorio comunale, valutando la possibilità di cederli a Roma Capitale per offrire servizi utili alla cittadinanza.

Questa vendita a Roma Capitale, unitamente alle future iniziative con l’Amministrazione capitolina, fa parte di una più ampia strategia di riorganizzazione del patrimonio immobiliare dell’INPS. Questo patrimonio comprende complessivamente oltre 24mila unità immobiliari e terreni, ed è volta a valorizzare le potenzialità di cessione degli asset ai Comuni ed agli enti locali. Questo approccio consentirà loro di affrontare in modo più efficace sia l’emergenza abitativa sia le attività istituzionali che si svolgono sul territorio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *