Mar. Giu 25th, 2024

Il Forum dell’UE su Internet (FEI) ha accolto nuovi membri: Amazon, SoundCloud, Mistral AI, DailyMotion e l’Istituto per il Dialogo Strategico, che si uniscono ad altre 17 aziende tecnologiche, Stati membri, istituzioni e agenzie dell’UE, il Forum Internet Mondiale per la Lotta al Terrorismo e il Centro Antiterrorismo dell’ONU. Tutti collaboreranno attivamente per combattere i contenuti nocivi e illegali online

Redazione (fonte UE)

Preservare Internet da contenuti illegali e nocivi è fondamentale per combattere terrorismo, criminalità organizzata, abuso di minori e altre attività illecite.

Durante il suo mandato, la Commissione Europea ha attuato la strategia dell’UE per l’Unione della sicurezza, il programma di lotta al terrorismo e la strategia dell’UE per la lotta alla criminalità organizzata. Queste misure concrete hanno mirato a combattere il terrorismo in tutte le sue forme, sia online che offline.

La Commissione si è impegnata a garantire un Internet più sicuro, adottando diverse iniziative, tra cui il regolamento sui contenuti terroristici online.

Inoltre, il regolamento sui servizi digitali impone alle piattaforme di contrastare la diffusione di contenuti illegali online. In questo contesto, la Commissione ha avviato varie procedure formali, in particolare nei confronti di X (precedentemente Twitter) e Meta, per preoccupazioni riguardanti l’illegalità dei contenuti.

La Commissione continua a collaborare con le imprese tecnologiche attraverso il Forum dell’UE su Internet per contrastare l’uso improprio di Internet da parte di estremisti violenti e terroristi.

Varato nel dicembre 2015, il Forum lotta contro l’uso improprio di Internet per estremismo violento e terrorismo, abuso sessuale online su minori, traffico di stupefacenti e tratta di esseri umani online.

Ha svolto un ruolo determinante nello sviluppo di orientamenti e strumenti concreti, promuovendo diverse iniziative per contrastare i contenuti nocivi e illegali online.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *