Sab. Giu 22nd, 2024

Il batiscafo di proprietà della Oceangate Expeditions risulta ancora disperso nelle profonde acque dell’Oceano Atlantico. Ma come è fatto questo navigante ad altissima tecnologia?

Redazione

Il sommergibile Titan è un batiscafo di classe Cyclops progettato per portare cinque persone a profondità di 4.000 metri (13.123 piedi) per rilievi e ispezioni, ricerca e raccolta dati, produzione di film e media, test in acque profonde di hardware e software o semplicemente per turismo sottomarino. Attraverso l’utilizzo innovativo di materiali di ultima generazione, Titan è più leggero e più efficiente in termini di costi rispetto ad ogni altro sommergibile per immersioni profonde. Una combinazione di ingegneria all’avanguardia e tecnologia che conferisce a Titan un vantaggio unico. Il sistema di monitoraggio in tempo reale della salute dello scafo (RTM) garantisce la sua sicurezza valutando l’integrità del sommergibile durante ogni immersione.

Il sommergibile si muove in tandem con una piattaforma di ammaraggio e recupero integrata, che consente la messa in acqua anche in difficili condizioni del mare.

https://youtu.be/CIkhSeu2tL8

Monitoraggio in tempo reale

L’innovazione più significativa è il sistema di monitoraggio in tempo reale della salute dello scafo (RTM). Titan è l’unico sommergibile abitabile che utilizza un sistema integrato di monitoraggio in tempo reale della salute sia del batiscafo che dell’equipaggio e dei passeggeri a bordo. Utilizzando sensori acustici collocati in posizioni strategiche e calibri di tensione lungo la parete a pressione, il sistema RTM rende possibile analizzare gli effetti del cambiamento di pressione sulla nave man mano che il sommergibile si immerge in profondità e valutare accuratamente l’integrità della struttura. Questo sistema di monitoraggio dell’analisi della salute a bordo fornisce un avviso istantaneo al pilota con il tempo sufficiente per fermare la discesa e tornare in superficie in sicurezza.

Progetto Cyclops

Il progetto Cyclops è nato dalla missione di OceanGate di comprendere e analizzare la complessità degli ambienti sottomarini e dalla necessità di una serie diversificata di strumenti e tecnologie per affrontare le esigenze operative al di sotto dei 500 metri. Attraverso partnership strategiche, OceanGate applica i più recenti progressi nella scienza dei materiali e nella tecnologia per affrontare le sfide dell’esplorazione in acque profonde. Con la maggior parte del fondale oceanico ancora inesplorato e mentre entità commerciali e scientifiche continuano a espandere le iniziative per accedere alle risorse, OceanGate soddisfa la domanda di veicoli subacquei tecnologicamente idonei e in grado di accedere in modo efficiente a queste potenziali risorse subacquee.

Caratteristiche tecniche:

  1. Profondità: 4000 metri
  2. Capacità: 5 persone (1 pilota e 4 ospiti)
  3. Materiali: Fibra di Carbonio e Titanio
  4. Dimensioni: 670 cm x 280 cm x 250 cm
  5. Peso: 10.432 Kg
  6. Velocità: 3 nodi
  7. Propulsione: quattro propulsori elettrici Innerspace 1002
  8. Autonomia: 96 ore in 5 pesone
  9. Tecnologia integrata: Sub C Imaging 4K Rayfin camera, Teledyne 2D sonar, 40.000 lumens di luce esterna, scanner robotizzato 2G

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *