Ven. Giu 14th, 2024

Un progetto sostenuto dall’UE ha introdotto esseri digitali potenziati dall’intelligenza artificiale, capaci di offrire un’esperienza visiva di alta qualità e conversazioni emotive autentiche, manifestando sensibilità, percezione e sentimenti

Redazione

Le persone stanno sempre più frequentemente utilizzando agenti software nella loro vita quotidiana, dalla ricerca di informazioni fino alla comunicazione con chatbot. Questi programmi informatici, focalizzati sugli obiettivi, si stanno diffondendo in vari settori per assistere, prendersi cura o intrattenere le persone.

Gli assistenti vocali, come Google Assistant, Siri, Cortana e Alexa, interpretano i comandi vocali degli utenti e forniscono risultati personalizzati dai motori di ricerca. Gli assistenti sanitari personali consentono ai pazienti di comunicare più facilmente con il personale medico e mantenere il controllo sulla propria salute.

Sebbene gli attuali sistemi intelligenti siano razionali, mancano della componente emotiva e dell’interazione visiva. Il progetto PRESENT ha lavorato per sviluppare un agente virtuale senziente, realistico nell’aspetto e nel comportamento, capace di interagire con gli utenti in ambienti complessi e adattarsi alle emozioni umane.

Gli agenti di PRESENT sfruttano l’intelligenza artificiale e la conversazione umana, utilizzando segnali verbali e non verbali, come tono di voce ed espressione facciale, per ricreare un’interazione più naturale. Questa tecnologia è già utilizzata in vari settori, come gli effetti visivi e l’animazione facciale.

I progressi fatti dal progetto riguardano anche la rappresentazione dei personaggi digitali, portando vantaggi alle case cinematografiche che possono creare personaggi digitali credibili come esseri umani.

Inoltre, gli agenti senzienti sono stati integrati in soluzioni di Virtual Studio per la radiodiffusione, studiando interazioni basate su segnali sensoriali/emotivi e comportamenti collettivi.

Infine, vi sono agenti virtuali per il settore bancario e sanitario forniti dai partner InfoCert e Università Pompeu Fabra, caratterizzati da un elevato grado di sicurezza e fiducia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *