Gio. Mag 30th, 2024

Focus su servizi digitali e stop alle comunicazioni fiscali estive

Redazione (fonte Agenzia delle Entrate)

Con la circolare n. 9/E odierna, l’Agenzia delle Entrate fornisce indicazioni agli uffici in merito alle disposizioni di semplificazione e razionalizzazione, come previsto dal Dlgs n. 1/2024 in attuazione della Delega fiscale, promuovendo adempimenti più efficienti e potenziando i servizi digitali.

Tra le novità introdotte, si segnala l’interruzione dell’invio di comunicazioni e inviti da parte dell’Agenzia delle Entrate durante i mesi di agosto e dicembre, insieme a nuovi termini per il pagamento rateale delle imposte e dei contributi, nonché all’estensione della piattaforma “PagoPA” per i pagamenti.

La circolare n. 9/E dettaglia le misure di semplificazione suddividendole in quattro paragrafi: pagamento dei tributi, razionalizzazione delle comunicazioni, potenziamento dei servizi digitali e periodi di sospensione delle comunicazioni.

La sospensione dell’invio di comunicazioni e inviti durante agosto e dicembre esclude solo casi di urgenza, riguardando atti come esiti di controlli automatizzati, liquidazione delle imposte e inviti all’adempimento spontaneo.

Questa disposizione non interferisce con le sospensioni già previste per il pagamento delle somme dovute durante agosto e settembre.

Per quanto riguarda i termini di pagamento rateale, il decreto Adempimenti prevede il differimento del termine perfezionare la rateizzazione delle somme dovute a dicembre, insieme a un’unica data di scadenza per le rate mensili successive. I titolari di partita IVA avranno anche la possibilità di ridurre il numero di versamenti periodici.

Infine, il potenziamento dei servizi online prevede l’avvio di nuovi servizi digitali e il miglioramento di quelli esistenti, con l’obiettivo di semplificare l’interazione con i cittadini.

Ciò include assistenza a distanza, registrazione di scritture private, richiesta di certificati e scambio di documentazione, oltre all’ampliamento del cassetto fiscale per i contribuenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *