Lun. Mar 4th, 2024

La Commissione Europea ha varato la banca dati per la trasparenza conforme al regolamento sui servizi digitali, implementando uno dei molteplici e rivoluzionari aspetti di trasparenza contemplati dal regolamento

Redazione

In ottemperanza al regolamento vigente, tutti i fornitori di servizi di hosting sono tenuti a fornire informazioni chiare e dettagliate agli utenti, noti come “motivazioni”, ogni volta che decidono di rimuovere o limitare l’accesso a specifici contenuti. In base all’articolo 24, paragrafo 5, del regolamento sui servizi digitali, queste motivazioni saranno raccolte nella nuova banca dati, che rappresenta un registro normativo senza precedenti. Questa banca dati consentirà al pubblico di accedere a informazioni dettagliate sulle decisioni di moderazione dei contenuti prese dai fornitori di piattaforme online attivi nell’Unione Europea, garantendo una maggiore trasparenza online.

In conformità al regolamento sui servizi digitali, solo le piattaforme online di grandi dimensioni sono attualmente tenute a fornire i propri dati a questa banca dati. Tutti gli altri fornitori di piattaforme online, ad eccezione delle microimprese e delle piccole imprese, saranno tenuti a presentare i dati sulle decisioni di moderazione dei contenuti a partire dal 17 febbraio 2024.

Grazie a questa banca dati, gli utenti possono accedere a statistiche riassuntive (al momento disponibili in versione beta), cercare motivazioni specifiche e scaricare i dati. La Commissione europea prevede di introdurre ulteriori funzionalità di analisi e visualizzazione nei prossimi mesi e accoglie con favore i feedback sulla configurazione attuale. Il codice sorgente della banca dati è accessibile al pubblico su GitHub.

Insieme al codice di buone pratiche sulla disinformazione e ad altre misure per promuovere la trasparenza previste dal regolamento sui servizi digitali, questa nuova banca dati consentirà a tutti gli utenti di essere più consapevoli nella gestione della diffusione di contenuti illegali e dannosi online.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *