Mar. Giu 25th, 2024

La temperatura media annuale nella Lapponia finlandese potrebbe aumentare di molti gradi nell’arco di una generazione, con un impatto drammatico sulla natura e sui mezzi di sussistenza locali, come ha messo in guardia recentemente l’Istituto finlandese per l’ambiente (Syke)

di Gianfranco Nitti

L’aumento della temperatura avrà un impatto significativo sull’ambiente e sui mezzi di sussistenza della zona. I biotopi cambieranno e scompariranno, ad esempio, le paludi di palsa e il permafrost si sciolgono e le foreste di betulle di montagna in molti luoghi muoiono e si trasformano in brughiere di montagna secondarie e foreste di pini. Il paesaggio artico diventerà più verde man mano che le aree aperte saranno ricoperte di arbusti ed erbe. 

Le specie animali del nord saranno in pericolo e alcune potrebbero andare perdute. Quasi il 40 per cento delle specie all’aperto sono già minacciate. L’aumento della torbidità e dell’eutrofizzazione delle acque e la diffusione in quest’area di specie esotiche, tra cui il salmone rosa, il panace e la volpe, peggioreranno le cose per molte specie. Gli inverni in Lapponia arriveranno più tardi e saranno più miti, il che influenzerà negativamente molti mezzi di sussistenza, tra cui l’allevamento delle renne, il turismo naturalistico e l’edilizia. Tutto ciò potrebbe accadere nel corso della vita di una persona.

L’Istituto finlandese per l’ambiente ha coordinato il lavoro su un’analisi che ha prodotto informazioni sul riscaldamento climatico nell’altopiano di Lapponia. Questa zona è calda già di ca. due gradi in più rispetto all’epoca preindustriale. 

Anche se la maggior parte dei paesi raggiungesse abbastanza bene gli obiettivi di riduzione delle emissioni previsti dall’accordo di Parigi, la temperatura nella Lapponia collinare continuerà ad aumentare di altri 2 o 3 gradi nei prossimi 50 anni. Questa previsione si basa su una situazione in cui i paesi rispettano i loro attuali impegni di riduzione delle emissioni senza introdurre obiettivi più rigorosi.

Se non si fa nulla per controllare l’aumento delle emissioni di gas serra, nel peggiore dei casi la temperatura in Lapponia potrebbe aumentare di 7 gradi rispetto ai livelli preindustriali. Tuttavia, l’aumento della temperatura potrebbe essere limitato a 3-4 gradi se tutti i paesi introducessero nuove, rigorose e globali restrizioni nella produzione di energia, nei trasporti, nell’edilizia, nella produzione e nel consumo di cibo.

Alla realizzazione dell’analisi hanno partecipato l’Istituto meteorologico finlandese, Metsähallitus Parks &Wildlife e l’Università di Umeå, nonché una serie di istituti di ricerca ed esperti e università nordiche.

Informazioni sull’impatto dei cambiamenti climatici in un’ unica regione . L’analisi è stata realizzata per la mostra fotografica virtuale ‘ Attraverso gli occhi del girfalco’; questa mostra riunisce per la prima volta informazioni complete sull’impatto del cambiamento climatico nella Norvegia settentrionale e nella Lapponia finlandese e svedese. 

La mostra combina un’impressionante documentazione fotografica con una base di conoscenza scientifica: mostra come il cambiamento climatico influenzerà l’ambiente naturale, i mezzi di sussistenza e la vita delle popolazioni locali nel nord; la mostra può essere utilizzata come materiale didattico e per altri scopi simili.

La versione fisica della mostra sarà itinerante in Finlandia, Svezia e Norvegia nel 2023-2026. In Finlandia, la prima sede sarà il centro artigianale Taitokortteli a Joensuu, dove l’inaugurazione avrà luogo il 20 ottobre 2023. (gn)

Through the eyes of the gyrfalcon – Tunturihaukan silmin virtuaalinäyttely (barentsnature.fi)

Nel grafico: i cambiamenti nelle temperature medie annuali nella Norvegia settentrionale e nella Lapponia finlandese e svedese tra gli anni 1950 e gli anni fino al 2080. La scala a sinistra mostra le deviazioni (in gradi) rispetto alle temperature medie nel periodo 1961–1990. La scala a destra mostra approssimativamente quanto aumenterebbe la temperatura rispetto all’epoca preindustriale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *