Sab. Mar 2nd, 2024

L’indagine analizza le aspettative dei “nativi digitali” sul mondo del lavoro

Redazione

Attualmente, fornire un’esperienza digitale di qualità sta diventando sempre più complesso. Secondo un sondaggio condotto su ITDM e BDM nel settore dei servizi finanziari, il 94% ha identificato ostacoli significativi per garantire un’esperienza digitale senza interruzioni. Questi ostacoli includono la mancanza di strumenti di observability (36%), restrizioni di budget (34%), eccessiva quantità di dati (32%), mancanza di servizi SaaS o cloud adeguati (29%) e carenza di competenze IT (28%).

Tuttavia, molte di queste sfide possono essere superate con l’implementazione di strumenti avanzati. L’85% degli intervistati ha destinato fondi per la formazione del personale IT, e l’86% ritiene che la tecnologia di Unified Observability, con maggiore automazione, possa contribuire a colmare il divario di competenze.

Un dato incoraggiante è che il 93% dei leader IT e aziendali nel settore finanziario prevede di accelerare l’implementazione dell’esperienza digitale, superando la media globale del 4%.

Per migliorare l’esperienza digitale nel settore finanziario, l’adozione della Unified Observability è chiave. Con sempre più dipendenti che richiedono la flessibilità di lavorare ovunque, i leader finanziari stanno assumendo un ruolo più strategico, riconoscendo che l’IT gioca un ruolo cruciale nella direzione generale.

La tecnologia, in particolare l’AI e la Unified Observability, è vista come un abilitatore per guidare il business e soddisfare clienti e personale. Il 95% dei leader finanziari ritiene che la Unified Observability sia essenziale per rimanere competitivi e offrire un’esperienza digitale di qualità, con il 94% che sottolinea la necessità di investire maggiormente in queste soluzioni.

Altri risultati rivelano che una Digital Experience senza interruzioni è fondamentale per il mantenimento della forza lavoro (49%), superando benefit tradizionali come l’happy hour settimanale. Inoltre, il lavoro ibrido è prevalente, con il 98% che ritiene che migliorare questa modalità migliorerà la capacità di attrarre e trattenere talenti.

Le tecnologie critiche nei prossimi 18 mesi includono l’IA, il cloud, le tecnologie di accelerazione delle applicazioni e delle reti, le soluzioni di Digital Experience Management (DEM) e l’automazione, evidenziando la necessità di un approccio integrato per rimanere competitivi.

L’indagine, condotta su 1.800 Decision Maker IT e aziendali in 10 Paesi, ha fornito uno sguardo approfondito sul panorama attuale, evidenziando la crescente importanza dell’esperienza digitale nei settori finanziari e oltre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *