Gio. Mag 30th, 2024

L’intesa mira a promuovere l’adozione di comportamenti responsabili nell’utilizzo delle nuove tecnologie e a fornire formazione agli studenti nella gestione delle crisi cibernetiche

Redazione (fonte Tim)

TIM e la Fondazione Cyber Security Italy hanno sottoscritto un protocollo d’intesa con l’obiettivo di diffondere la consapevolezza della cybersicurezza nelle scuole e instaurare una collaborazione per studiare le minacce cibernetiche attraverso la Cyber Threat Intelligence. L’iniziativa si propone di sensibilizzare studenti, insegnanti e famiglie sull’uso responsabile delle tecnologie e sulle misure di sicurezza online, affrontando temi come il cyberbullismo, la pedopornografia e la falsificazione dell’identità digitale. L’accordo mira anche a promuovere nuovi modelli di comportamento responsabile per prevenire tali fenomeni e stimolare l’interesse dei giovani per una formazione specialistica nel campo della Cyber Sicurezza.

Eugenio Santagata, Chief Public Affairs & Security Officer di TIM, ha sottolineato l’importanza di favorire la cultura digitale attraverso collaborazioni pubblico-privato nelle scuole, sottolineando che la formazione è cruciale per una digitalizzazione consapevole. Marco Gabriele Proietti, fondatore e presidente della Fondazione Cyber Security Italy, ha ringraziato TIM per la partnership, evidenziando l’impegno nel sensibilizzare le giovani generazioni sui rischi online fin dalla scuola, con l’obiettivo di formare cittadini consapevoli e capaci di navigare in sicurezza.

Le competenze di TIM e della Fondazione guideranno i giovani attraverso un programma di apprendimento delle tecnologie informatiche, conoscenze di base e esperienze pratiche in cybersicurezza. Un ulteriore obiettivo è orientare i giovani verso una formazione specialistica universitaria per una carriera nel settore. Il Memorandum of Understanding conferma il ruolo positivo della collaborazione tra organizzazioni no profit e aziende tecnologiche nello sviluppo di progetti che promuovono l’uso consapevole delle tecnologie per una crescita sociale sostenibile e inclusiva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *