Mar. Mar 5th, 2024

Da oggi Bard sarà conosciuto come Gemini, e con Ultra 1.0 viene lanciata un’applicazione mobile insieme a Gemini Advanced

Redazione (fonte Google)

Dal momento del lancio di Bard, lo scorso anno scorso, stakeholders provenienti da diverse parti del mondo hanno lavorato su questa piattaforma per collaborare con l’intelligenza artificiale in modi innovativi: dalla preparazione dei colloqui di lavoro al debugging del codice, dall’ideazione di nuove iniziative imprenditoriali fino alla creazione di immagini attraenti.

La missione della piattaforma è sempre stata quella di offrire un accesso diretto ai modelli di intelligenza artificiale, e Gemini rappresenta la serie più avanzata di questi modelli. Da ora in poi, Bard verrà semplicemente chiamato Gemini.

Gli utenti possono già sperimentare Gemini utilizzando il modello Pro 1.0, disponibile in oltre 40 lingue, compreso l’italiano, e accessibile in più di 230 paesi e territori. In aggiunta, sono ora disponibili due nuove esperienze: Gemini Advanced e un’applicazione mobile (attualmente non disponibile in Italia), progettate per agevolare la collaborazione con le potenzialità dell’intelligenza artificiale di Google.

Oggi viene lanciata Gemini Advanced, un’innovativa esperienza che offre agli utenti accesso a Ultra 1.0, il più grande e avanzato modello di intelligenza artificiale. Grazie a Ultra 1.0, Gemini Advanced è in grado di affrontare compiti altamente complessi, come programmazione, ragionamento logico, comprensione di istruzioni dettagliate e partecipazione a progetti creativi. Oltre a consentire conversazioni più estese e approfondite, Gemini Advanced dimostra una maggiore capacità di comprendere il contesto delle richieste precedenti. Ad esempio:

Gemini Advanced offre supporto in una vasta gamma di attività formative, dalla pianificazione dello studio alla personalizzazione di quiz in base al proprio stile di apprendimento. Inoltre, può essere un valido aiuto per affrontare scenari di programmazione avanzati, guidando l’utente dal concepimento iniziale di un’idea per un’app fino alla realizzazione di un prototipo effettivamente funzionante. Inoltre, è in grado di assistere creator digitali e imprenditori nel passaggio dall’idea alla concretizzazione, fornendo contenuti innovativi, analizzando le tendenze attuali e identificando strategie per ampliare il proprio pubblico.

La prima versione di Gemini Advanced rappresenta i progressi attuali nel campo dell’intelligenza artificiale e continuerà a evolversi nel tempo. Con l’introduzione di nuove e esclusive funzionalità, gli utenti di Gemini Advanced potranno beneficiare di funzionalità multimodali estese, interazioni di coding più interattive, analisi dati più approfondite e altro ancora. Attualmente disponibile in oltre 150 Paesi e territori, inclusa l’Italia, in lingua inglese, Gemini Advanced sarà gradualmente esteso ad altre lingue.

Gemini Advanced è incluso nel nostro nuovo piano Google One AI Premium, al prezzo di 21,99 euro al mese, con un periodo di prova gratuito di due mesi. Questo piano offre accesso alle migliori tecnologie di intelligenza artificiale di Google e ai più recenti sviluppi, insieme a tutti i vantaggi del piano Google One Premium, come 2TB di spazio di archiviazione. Inoltre, i sottoscrittori del piano AI Premium potranno presto sfruttare Gemini nelle app Gmail, Documenti, Presentazioni, Fogli e altre ancora (precedentemente conosciuto come Duet AI).

L’approccio nell’introdurre questa tecnologia è audace e responsabile. Per mitigare problemi come contenuti non sicuri o pregiudizi, la sicurezza è stata integrata nel prodotto in linea con i Principi per l’IA di Google.

Prima del lancio di Gemini Advanced, sono stati condotti approfonditi controlli sulla privacy e sulla sicurezza, inclusi test red-teaming esterni.

Il modello sottostante è stato ulteriormente ottimizzato attraverso il tuning e il reinforcement learning, basandosi sul feedback umano.

Per rendere l’utilizzo di Gemini più accessibile tramite dispositivi mobili, è stata avviata oggi la distribuzione di una nuova esperienza mobile per Gemini e Gemini Advanced, tramite una nuova app su Android e nell’app Google su iOS (attualmente non disponibile in Italia).

Con Gemini sul telefono, gli utenti possono digitare, parlare o aggiungere un’immagine per ottenere assistenza in viaggio, come ad esempio chiedere indicazioni dopo aver fotografato una strada o richiedere supporto per la composizione di un messaggio di testo complicato.

Questo rappresenta un passo significativo verso la creazione di un assistente IA vero e proprio, che sia conversazionale, intuitivo e utili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *