Mar. Giu 25th, 2024

Il progetto “La scuola della Terra” è stato ideato dalla Presidente della Fondazione Creativi Italiani, Vanna Fadini. In un contesto in rapido mutamento, dove il settore Agrifood sta attraversando cambiamenti significativi, è fondamentale proteggere l’ambiente naturale e quello antropico adottando strategie di Sostenibilità e di Economia Circolare

Redazione (fonte Fondazione Creativi Italiani)

Sempre più giovani desiderano vivere e lavorare in un ambiente naturale ed equilibrato, abbandonando i modelli sociali, economici e abitativi delle città per adottare uno stile di vita più sostenibile.

L’introduzione di tecnologie avanzate in campo digitale, biologico e nanotecnologico nelle strutture produttive dell’agricoltura e della trasformazione alimentare permette di incrementare l’efficienza dei processi, migliorare la qualità dei prodotti e ridurre l’utilizzo di risorse materiali ed energetiche tramite riciclo e riuso, conosciuta come Agricoltura Rinnovabile.

Le nuove tecnologie permettono anche di preservare specie antiche, diversificando l’offerta al consumatore con prodotti personalizzati e ad alto contenuto emozionale, in contrasto con i prodotti standardizzati dell’Agrifood di massa.

Evoluzione del modello strategico e operativo del “farmer”

I cambiamenti sopra descritti hanno un impatto significativo sul settore Agrifood e sulla figura del “farmer”, che deve possedere competenze per gestire l’intero processo dalla produzione agricola alla trasformazione alimentare, fino alla commercializzazione e al recupero/riciclo.

Questo richiede una conoscenza approfondita in ambiti tecnologici (specialmente Internet per l’e-commerce), economici, finanziari, commerciali e di marketing, data la crescente disintermediazione. Oggi, il “farmer” deve andare oltre il modello imprenditoriale tradizionale, acquisendo competenze tecniche, scientifiche, manageriali, organizzative e di marketing.

La Scuola della Terra

L’Agenda 2030 delle Nazioni Unite, traguardo 12.8, prevede di garantire che tutte le persone abbiano le informazioni e la consapevolezza necessarie per uno sviluppo sostenibile e uno stile di vita in armonia con la Natura entro il 2030. In risposta alle necessità del settore Agrifood, la Fondazione Creativi Italiani ha creato la “Scuola della Terra”, una struttura innovativa per l’empowerment delle conoscenze e dell’organizzazione.

La missione della Scuola della Terra è contribuire all’innovazione e alla qualificazione delle strutture produttive del settore Agrifood in Italia e nei Paesi del Mediterraneo.

Attraverso attività di formazione, trasferimento tecnologico e supporto alla creazione di start-up avanzate, la scuola mira a reintegrare lavoratori espulsi da industrie e servizi e a promuovere una cultura della terra, dell’ambiente e dell’alimentazione sostenibile tra gli studenti delle scuole primarie e secondarie.

La Scuola della Terra è un agente fondamentale per la Transizione Ecologica e Digitale, obiettivi del Governo nazionale e del PNRR, contribuendo allo sviluppo economico e tecnologico del settore Agrifood in un’ottica di Sostenibilità ed Economia Circolare.

I fondi europei, rafforzati dal Green Deal, sostengono questa trasformazione con iniziative come la Strategia dalla fattoria alla forchetta e la Strategia della biodiversità. La Scuola della Terra si allinea pienamente con il quadro programmatico dell’EUROPEAN GREEN DEAL, supportando il settore agroalimentare nella transizione verso la sostenibilità e la digitalizzazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *