Mar. Giu 25th, 2024

Tra le novità, Aternity Mobile, per il monitoraggio delle prestazioni dei dispositivi aziendali, e NPM+, un servizio SaaS progettato per eliminare i ‘punti ciechi’ della rete. Inoltre, Riverbed IQ 2.0 e il Riverbed Unified Agent incrementano l’efficienza senza la necessità di aggiungere ulteriori agenti

Redazione

Riverbed presenta la più avanzata piattaforma di osservabilità AI-powered per ottimizzare la Digital Experience e nuove soluzioni per mobile, cloud e AIOps

Riverbed, leader nella AI Observability, ha introdotto una piattaforma evoluta di osservabilità basata su AI per migliorare la Digital Experience, insieme a nuove soluzioni e un agente unificato con architettura ‘open’.

Queste nuove funzionalità permettono all’IT di superare i punti ciechi di visibilità nel public cloud, nelle architetture Zero Trust e SD-WAN, e negli ambienti remoti, ampliando la raccolta di dati ad alta fedeltà su tutto il contesto IT.

Con Aternity Mobile, l’IT può monitorare le performance dei dispositivi mobili Apple iOS e Android utilizzati in azienda, identificando proattivamente problemi di efficienza digitale e migliorando la produttività dei dipendenti. Inoltre, Riverbed ha lanciato Riverbed IQ 2.0, un servizio AIOps che riduce l’alert fatigue e accelera la risoluzione dei problemi attraverso la correlazione e l’automazione AI-driven dei dati Riverbed e di terze parti.

I team IT devono oggi garantire buone esperienze digitali in ambienti complessi, gestendo grandi quantità di dati e alert non contestualizzati, spesso con risorse qualificate limitate.

È essenziale raccogliere e analizzare tutti i dati disponibili, sfruttando AI e automazione per soddisfare le esigenze operative.

La piattaforma AI di Riverbed acquisisce dati dall’intero stack tecnologico, offrendo risultati accurati, riducendo tempi e costi, e migliorando l’esperienza digitale degli utenti.

“Le aziende devono semplificare la gestione e adottare un’AI efficace e scalabile per migliorare la Digital Experience,” ha dichiarato Dave Donatelli, CEO di Riverbed. “Abbiamo investito in competenze chiave di raccolta dati e AI, e presentiamo la più avanzata piattaforma di osservabilità AI-powered, che offre una nuova visibilità su difetti di rete e dispositivi mobili.

Questo è il nostro più grande annuncio prodotti degli ultimi anni, e le soluzioni sono già disponibili, fornendo all’IT i dati reali e precisi più completi del settore, insieme a un motore AIOps per risolvere i problemi rapidamente, spesso senza intervento umano.”

Riverbed Platform – Observability AI-powered per ottimizzare la Digital Experience

La nuova Riverbed Platform è open, intuitiva e facile da usare, permettendo alle organizzazioni IT di raccogliere, analizzare e generare report sui dati.

I dati ad alta fedeltà coprono reti, infrastrutture IT, applicazioni, user experience, endpoint e cloud, con oltre 35 integrazioni di app e software pre-costruite.

La piattaforma utilizza i dati, inclusi quelli di terze parti, per analisi e correlazioni AI-driven, identificando le cause e avviando azioni di remediation automatiche, visualizzabili tramite dashboard Riverbed o integrate con tool di gestione come ServiceNow. Include varie tecnologie, tra cui:

  • Riverbed Unified Agent: dotato di un potente tool di agent management, semplifica la distribuzione e la gestione delle soluzioni di visibilità con un unico agente, consentendo all’IT di aggiungere moduli di visibilità in modalità SaaS, come Aternity per il monitoraggio dell’end-user experience e NPM+ per il controllo della rete e del cloud.
  • Riverbed Data Store: raccoglie, analizza e produce report su petabyte di dati, collegando le fonti in un efficiente repository e fornendo dati quando necessario. La tecnologia consente di beneficiare del repository di dati di Riverbed, rendendo l’AI fruibile senza doverne creare uno proprio.
  • Topology Viewer: genera una mappatura dinamica dei dispositivi connessi, mostrando le correlazioni in ambienti IT dinamici e contestualizzando i dati.

Nuove soluzioni per la raccolta e la visibilità dei dati includono:

  • Riverbed Aternity Mobile: uno strumento unico per il monitoraggio mobile che aumenta la produttività, permettendo ai team IT di anticipare i problemi di Digital Experience sui dispositivi mobili Apple iOS e Android e di intraprendere azioni mirate.
  • Riverbed NPM+: primo di una serie di servizi NPM erogati in modalità SaaS, raccoglie dati tramite Riverbed Unified Agent sull’endpoint, superando i punti ciechi della rete creati dal lavoro remoto, dai public cloud e dalle architetture crittografate come gli ambienti Zero Trust.
  • Riverbed NetProfiler: offre visibilità in tempo reale sul traffico di rete e sulle prestazioni delle applicazioni, con nuove funzionalità per monitorare stato di salute e performance della SD-WAN, incluso Cisco (Viptela) e VeloCloud.

Riverbed IQ 2.0 e Aternity Intelligent Service Desk

Presentato nel 2022, Riverbed IQ 2.0 è un servizio AIOps basato su SaaS che utilizza l’automazione AI-driven per correlare dati reali su tutto il contesto IT, automatizzando best practice degli esperti IT, filtrando disturbi e stabilendo priorità. Include una libreria di 170 soluzioni Aternity pre-impostate e integrazioni di app, con custom-tag e automazione on-demand per avviare remediation.

Riverbed IQ 2.0 segue il lancio di Aternity Intelligent Service Desk, che automatizza e risolve problemi comuni, integrando l’analisi del sentiment nei workflow di remediation.

“La piattaforma Riverbed ottimizza le esperienze digitali sfruttando un agente integrato, tutte le soluzioni Riverbed, nuove soluzioni di rete e mobili, e tecnologia AI di seconda generazione con quasi 200 risposte automatiche pronte all’uso,” ha dichiarato Bob Laliberte, Principal Analyst di theCUBE Research. “La piattaforma offre un’architettura open per supportare un ecosistema di partner e integrazioni di dati di terze parti.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *