Sab. Mar 2nd, 2024

L’Italia è una meta di lusso esclusiva, come confermato dal 20% dei visitatori stranieri. La clientela straniera è in crescita per un’impresa su tre, e già più della metà di ottobre è prenotata. Inoltre, il 48% dei turisti fa affidamento sul web per orientare le proprie scelte di vacanza

Redazione

Un recente studio condotto da Enit in collaborazione con Unioncamere rivela che oltre il 20% dei turisti stranieri sceglie l’Italia come meta esclusiva, attratti dallo stile di vita italiano che evoca un’atmosfera di esclusività. L’indagine, realizzata a metà settembre 2023, conferma un aumento delle vendite rispetto al 2019, segnando un ritorno alla normalità pre-pandemia.

Durante l’estate, le strutture ricettive hanno registrato un tasso di occupazione medio delle camere del 75,3% a luglio e dell’85% ad agosto, superando i dati del 2019. Le località balneari hanno registrato il tasso di occupazione più alto (89,4%), seguite da città d’arte (83,3%) e strutture in montagna (82,7%). A settembre, il 60,2% delle camere erano già occupate o prenotate, grazie al clima favorevole.

Nel comparto extralberghiero, campeggi e hotel hanno ottenuto vendite consistenti in luglio (75,9%) e agosto (86,7%). Il turismo estivo ha visto una crescita dei turisti stranieri rispetto al 2022, in particolare da Germania, Francia, Belgio e Paesi Bassi.

Le previsioni per l’autunno indicano che il 44,8% delle camere offerte per ottobre sono già prenotate, superando i dati del 2019. Anche le prenotazioni per novembre (42,8%) e dicembre (28,7%) risultano in aumento, grazie anche ai ponti festivi.

Le tariffe applicate per questo autunno sono più alte del 2022 in molte strutture. Il 45% delle imprese prevede di conseguire un utile di bilancio a fine anno, segnando un notevole aumento rispetto al 2022.

Queste tendenze riflettono una crescita del turismo in Italia, con una maggiore domanda da parte dei turisti stranieri, che considerano l’Italia come una destinazione esclusiva e di lusso. La spesa media giornaliera dei turisti è aumentata, in particolare per l’alloggio, ma i turisti cercano di risparmiare su altre voci, come pasti e divertimenti.

Il turismo di lusso è in espansione, attrattivo per turisti stranieri che apprezzano il “Made in Italy” e la sostenibilità dell’offerta. La valutazione complessiva della vacanza in Italia è molto positiva sia per i turisti italiani (voto medio 8,2) che stranieri (voto medio 8,4).

I web e i social media hanno un ruolo cruciale nella promozione dell’Italia come destinazione turistica, influenzando il 48% dei turisti nella loro scelta di destinazione. Instagram, Facebook e TripAdvisor sono tra i social più utilizzati per condividere recensioni e esperienze di viaggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *