Ven. Giu 14th, 2024

Promuovere l’importanza dell’ascolto al fine di massimizzare la soddisfazione degli utenti nell’accesso alle informazioni e nella fornitura dei servizi è la strategia che l’Istituto ha adottato da tempo per continuare a migliorare la qualità delle prestazioni e rafforzare la fiducia con i propri utenti

Redazione (fonte INPS)

Stabilire una comunicazione costruttiva e continua, ponendo orecchio alle esigenze e alle aspettative degli utenti, rappresenta un elemento cruciale per offrire servizi orientati all’utente, personalizzati, efficienti ed efficaci.

Attraverso un approccio partecipativo e inclusivo, l’INPS promuove la trasparenza, l’integrità e l’inclusione in tutte le sue attività istituzionali.

Nel perseguimento di questo obiettivo, l’INPS ha avviato un’indagine di soddisfazione per raccogliere il parere degli utenti sulla qualità dei servizi forniti durante l’intero percorso di interazione con l’Istituto. La partecipazione attiva dei cittadini, con i loro suggerimenti e feedback, rappresenta un’opportunità per migliorare l’accessibilità, risolvere eventuali problemi e sviluppare servizi che rispondano alle diverse esigenze.

L’indagine coinvolge un campione di circa 650.000 utenti che hanno usufruito dei seguenti servizi nel periodo compreso tra marzo e giugno 2023:

  • Pensione anticipata (gestione pubblica e privata);
  • Pensione di vecchiaia (gestione pubblica e privata);
  • Pensione di reversibilità (gestione pubblica e privata);
  • Opzione donna (gestione pubblica e privata);
  • NASpI;
  • Disoccupazione agricola;
  • Bonus asilo nido;
  • Riscatto della laurea agevolato (gestione pubblica e privata) e per inoccupati (gestione privata);
  • DIS-COLL;
  • TFR a carico del Fondo Tesoreria;
  • Ecocert (gestione privata).

Gli utenti interessati all’indagine riceveranno una email con dominio “@inps.it” che li invita a compilare un questionario per valutare le diverse fasi della loro esperienza con l’INPS, comprese la ricerca di informazioni, la presentazione della domanda, il contatto con uno o più punti di contatto (Sede, Contact Center, Portale web, servizio INPS Risponde, App Inps Mobile, PEC/e-mail, Enti di Patronato) durante l’istruttoria e la definizione ed erogazione della prestazione richiesta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *