Sab. Apr 13th, 2024

La piattaforma leader nell’analisi dei dati turistici offre a Interface Tourism Italy una visione approfondita delle tendenze e delle preferenze dei viaggiatori italiani per il 2024

Redazione

Travellyze, piattaforma specializzata nell’analisi dei dati e dei comportamenti dei viaggiatori, ha condotto un’analisi dettagliata sul viaggiatore italiano, offrendo una prospettiva sulle abitudini di viaggio dei consumatori italiani nel 2024.

L’analisi dei dati, fornita da Travellyze a Interface Tourism Italy, si è concentrata sui catalizzatori e i facilitatori di viaggio, sulla demografia, sul reddito familiare e sul budget di viaggio, sulle fonti di ispirazione principali, sul comportamento durante il viaggio e sulle destinazioni preferite dagli italiani.

Serena Valle, CEO di Interface Tourism Italy, ha commentato: “Siamo entusiasti della collaborazione con Travellyze che ci consente di ottenere un’analisi di mercato accurata e aggiornata, per offrire un servizio sempre più personalizzato ai nostri clienti.”

Valle ha evidenziato il dato positivo relativo alla spesa media dei viaggiatori italiani, indicando una crescente propensione al viaggio sostenuta da una migliore capacità economica.

Ha inoltre sottolineato l’importanza delle fonti di ispirazione, con parenti, amici e motori di ricerca che giocano un ruolo significativo nel processo decisionale dei viaggiatori italiani.

Per supportare gli operatori di marketing delle destinazioni, Travellyze ha introdotto i concetti di catalizzatori e facilitatori di viaggio.

I catalizzatori sono quei fattori che suscitano l’interesse del viaggiatore e lo spingono a esplorare nuove destinazioni, mentre i facilitatori sono le condizioni che rendono l’esperienza di viaggio più agevole e piacevole.

Per gli italiani, le città piccole e caratteristiche rappresentano il principale catalizzatore, seguite dalle esperienze culturali e storiche.

L’attenzione alla pulizia generale e alla sicurezza emerge come prioritaria per i viaggiatori italiani, insieme alle connessioni aeree dirette e all’accessibilità economica delle destinazioni.

Dall’analisi demografica emerge che la fascia d’età tra i 55 e i 64 anni è quella predominante tra i viaggiatori italiani, mentre la maggioranza dei turisti italiani è sposata o convivente e senza figli.

Nel corso dell’ultimo anno, si è osservato un aumento del reddito familiare dei viaggiatori italiani, con una maggiore solidità finanziaria per molti.

Tuttavia, si è registrato anche un calo nei budget di viaggio più bassi, indicando una crescita della classe media in termini di reddito disponibile per viaggiare.

Le fonti di ispirazione per i viaggi del 2024 includono motori di ricerca, amici e familiari, siti di recensioni online, Instagram e programmi TV di viaggio.

Durante la prenotazione, i viaggiatori italiani mostrano una preferenza per la flessibilità offerta dai siti di comparazione dei prezzi, mentre per i viaggi al di fuori dell’Europa preferiscono pacchetti che includano volo e alloggio.

Le “vacanze al sole e al mare” sono la tipologia di soggiorno preferita dai viaggiatori italiani, seguite dalle “vacanze in grandi città” e dalla ricerca di tranquillità durante le vacanze.

Infine, non sorprende che l’Italia rimanga la destinazione preferita per le vacanze degli italiani, seguita dalla Spagna, dalla Grecia, dall’Irlanda e dal Portogallo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *