Mar. Giu 25th, 2024

Adiconsum: troppi gli automobilisti rimasti senza sconto. Necessario destinare tutti i fondi esclusivamente alle auto non inquinanti, gli incentivi devono essere equi, strutturali e permanenti. Secco No ai Click Day

Redazione (fonte Adiconsum)

Dall’istituzione dell’ecobonus auto nel 2019, per la prima volta, i fondi messi a disposizione per l’acquisto di auto a emissioni di CO2 da 0 g a 20 g, destinate alle auto elettriche al 100%, si sono esauriti in poche ore. Purtroppo, molti consumatori non potranno usufruirne.

Questo fenomeno segna un cambio di paradigma tra gli automobilisti italiani, che stanno dimostrando un crescente interesse verso acquisti sostenibili.

Nonostante le numerose fake news circolanti, emerge una chiara preferenza per le auto elettriche pure. Gli automobilisti stanno diventando sempre più consapevoli del fatto che le auto a bassissime emissioni possono svolgere un ruolo fondamentale nella mobilità sostenibile e nella lotta all’inquinamento.

La sostenibilità richiede incentivi che siano equi, strutturali e permanenti, escludendo le auto inquinanti. È essenziale che tali incentivi non siano discriminatori, per garantire che tutti i consumatori possano accedere a sconti per l’acquisto di veicoli elettrici.

Attualmente, troppi consumatori sono ingiustamente esclusi dagli sconti per l’acquisto di auto elettriche.

Sarebbe quindi auspicabile un intervento del Governo per riassegnare i fondi residui disponibili o destinare ulteriori risorse verso le auto a più basse emissioni di CO2.

Questo permetterebbe di sostenere ulteriormente la transizione verso una mobilità più sostenibile e di rendere gli incentivi accessibili a un numero maggiore di cittadini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *