Mar. Mar 5th, 2024

La Commissione ha divulgato i risultati dei bandi di ricerca spaziale per il periodo 2022-2023 nell’ambito di Orizzonte Europa. Sono 166 milioni di euro per finanziare 54 progetti di ricerca spaziale, che saranno gestiti sia dall’Agenzia esecutiva europea per la salute e il digitale (HaDEA) sia dall’Agenzia dell’UE per il programma spaziale (EUSPA)

Redazione

Gli innovativi progetti selezionati avranno un impatto significativo sia sul programma spaziale dell’Unione europea che su varie aree chiave di ricerca spaziale. Questi progetti copriranno una vasta gamma di applicazioni, tra cui il monitoraggio dei gas serra e degli aerosol, l’osservazione delle coste, delle colture e delle esigenze orbitali, oltre alla scienza spaziale.

L’obiettivo principale è quello di rafforzare la competitività e l’autonomia tecnologica dell’Unione europea, consentendo allo stesso tempo lo sviluppo di nuovi servizi e applicazioni per Copernicus, Galileo, il Servizio europeo di copertura per la navigazione geostazionaria (EGNOS) e il programma di comunicazione satellitare governativa dell’Unione europea (GOVSATCOM).

I consorzi industriali responsabili di questi 54 progetti coinvolgono una significativa percentuale di imprese “New Space”. È notevole il coinvolgimento di start-up e piccole e medie imprese, che rappresentano circa il 25% dei partecipanti selezionati e ricevono quasi il 30% dei finanziamenti assegnati.

In totale, è previsto che i progetti spaziali riceveranno quasi 1,6 miliardi di euro durante i sette anni di attuazione di Orizzonte Europa, con una media di 225 milioni di euro all’anno, comprese le attività affidate all’Agenzia spaziale europea (ESA).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *