Mar. Mar 5th, 2024

La Commissione fornirà supporto tecnico a 11 regioni dell’Unione Europea per aiutarle a massimizzare le loro opportunità di attrarre, mantenere e coltivare talenti. Per identificare queste regioni, la Commissione ha emesso un annuncio di interesse pubblico oggi, rivolto a tutte le regioni dell’UE che stanno affrontando una significativa diminuzione della popolazione in età lavorativa e presentano bassi tassi di istruzione superiore

Redazione

In un momento in cui le disuguaglianze territoriali sono in aumento e il divario tra le aree urbane e rurali continua a crescere, diverse regioni dell’Unione Europea stanno affrontando una grave crisi legata alla diminuzione della popolazione in età lavorativa.

Tra il 2015 e il 2020, l’UE ha perso ben 3,5 milioni di persone, e si prevede che entro il 2050 questa cifra possa ulteriormente diminuire di 35 milioni di individui.

In aggiunta, alcune di queste regioni mostrano un basso tasso di laureati e diplomati nell’istruzione superiore, oltre a una tendenza negativa nella mobilità della popolazione tra i 15 e i 39 anni, che le colloca in quella che è comunemente chiamata la “trappola per lo sviluppo dei talenti”.

Un totale di 46 regioni, distribuite in 11 Stati membri dell’Unione Europea (Bulgaria, Cechia, Croazia, Francia, Germania, Grecia, Italia, Polonia, Portogallo, Romania e Ungheria), sono ora invitate a rispondere a un appello molto importante. La scadenza per la presentazione delle candidature è fissata al 20 ottobre 2023.

Questo invito è la conseguenza diretta di un comunicato pubblicato dalla Commissione Europea riguardante l’impiego dei talenti nelle regioni europee. In questo documento, la Commissione ha analizzato le cause e gli effetti delle disuguaglianze regionali derivanti dalle sfide demografiche e ha introdotto un meccanismo volto a incentivare il talento.

Questo meccanismo mira ad assistere le regioni dell’UE colpite dalla rapida diminuzione della popolazione in età lavorativa, aiutandole a formare, trattenere e attirare individui, sviluppando le loro competenze e abilità necessarie per affrontare il cambiamento demografico. Questa iniziativa assume un ruolo di primaria importanza, soprattutto in considerazione dell’Anno Europeo delle Competenze in corso.

Le candidature possono essere presentate tramite la piattaforma dedicata all’utilizzo dei talenti, dove è possibile reperire ulteriori dettagli e informazioni sul processo di selezione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *