Gio. Mag 30th, 2024

La piattaforma SIISL, gestita dal Ministero del lavoro e dall’INPS, utilizza l’IA per suggerire offerte di lavoro adatti ai beneficiari del SFL e dell’ADI durante il percorso di attivazione lavorativa

Redazione (fonte INPS)

Il Sistema Informativo per l’Inclusione Sociale e Lavorativa (SIISL), implementando l’intelligenza artificiale, introduce un innovativo “indice di affinità” tra le offerte di lavoro presenti nella sua piattaforma e i curriculum vitae degli utenti. Questo indice, rappresentando il grado di compatibilità tra le due entità, mira a semplificare l’interazione degli utenti con la vasta banca dati.

L’indice di affinità si basa su sofisticati algoritmi di machine learning capaci di analizzare il linguaggio naturale e valutare la coerenza semantica tra i campi testuali delle offerte di lavoro e quelli dei curriculum vitae.

Vincenzo Caridi, Direttore Generale dell’INPS, sottolinea: “Con l’integrazione dell’intelligenza artificiale, il sistema concepito dal Ministro del Lavoro Marina Calderone offre ai cittadini e alle Agenzie per il Lavoro uno strumento potente che agevola la ricerca concreta di impiego.”

Guardando al futuro, Caridi annuncia che il lavoro congiunto con il Ministero del Lavoro, Sviluppo Lavoro Italia e INAPP si concentrerà sul perfezionamento del matching e sulla qualità dei corsi di formazione.

Questo avverrà attraverso l’utilizzo di mappe aggiornate delle competenze a livello nazionale ed europeo, come l’Atlante e l’ESCO, e mediante la comparazione delle competenze richieste dal mercato con quelle proposte dall’offerta formativa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *